Cus Calcio a 5: Il derby è del Cus ma che sofferenza

Cus-Audace.jpg

Turno infrasettimanale tosto, quello appena disputato in un Palazzetto Gavagnin parecchio affollato. Andava di scena uno dei tanti derby tra due veronesi della serie C2 girone A. Al PalaGava arrivava il temibile Audace C5. Gli innesti estivi hanno rafforzato alla grande la compagine rossonera, e sulla carta si poteva già ipotizzare un gran match. La gara non ha deluso le aspettative: primo tempo disputato con un equilibrio totale, gara piacevole con un buon futsal e con un paio di occasioni nitide per i cussini, sventate alla grande da un super Caceffo. Anche i legni colpiti dai padroni di casa sono stati due, ma il risultato alla fine della prima frazione di gara è rimasto sullo 0-0.

La ripresa inizia con lo stesso equilibrio del primo tempo. La svolta arriva circa all'undicesimo minuto, quando Danzi si trova a tu per tu con Caceffo e lo trafigge con un tiro potente centrale. Col passare dei minuti, il Cus inizia a pensare più al difendersi e lascia l'impostazione della manovra agli ospiti. Arrivano un serie di occasioni per i rossoneri, tutte sventate da un Cordioli Jr davvero in palla. A 6' dal termine Audace schiera il quinto uomo, per un finale non adatto ai deboli di cuore. Le situazioni pericolose create dagli ospiti sono state parecchie, ma i rossoneri si sono trovati di fronte il muro eretto dal giovane portiere verdeblu. E dove non arrivava l'estremo difensore cussino, ci ha pensato la sorte. L'occasione sulla quale termina il match arriva allo scadere dei 30 minuti, in un'azione di contropiede innescata da Straliote. Il Cus commette due interventi irregolari, che portano il punteggio dei falli a quota 6 e decretano il tiro libero a favore degli ospiti. Sul dischetto del tiro libero si presenta Manti, che non calcia al meglio e Cordioli S. si dimostra ancora una volta insuperabile, blindando il risultato sul 1-0 e facendo tirare a tutti i tifosi presenti un grosso respiro di sollievo.

La soddisfazione in casa Cus è sicuramente notevole, ma domani sarà già ora di pensare alla trasferta di Caldogno. La concentrazione dovrà essere tutta destinata al Cresole80 in un gara che potrebbe dimostrarsi tutt'altro che semplice per i nostri atleti.

Sempre avanti e sempre Forza Cus!

News Calcio a 5