CUS Calcio a 5: Pareggio sudato contro un'ottima Virtus Thiene

Cus-Thiene1.jpg

Si sapeva fin da inizio settimana che la gara di venerdì al PalaGavagnin non sarebbe stata delle più semplici. Arrivava una Virtus Thiene dai risultati sì altalenanti, ma un'autentica mina vagante, visto che solo qualche giornata fa aveva battuto la corazzata Schio.
Gara che parte subito in salita per i Cussini: dopo almeno dieci minuti di gran possesso palla targato Cus, arriva la rete del vantaggio ospite con Sellaro, che da schema su calcio d'angolo insacca con un tiro potente la palla alla destra di Cordioli Jr. Passano pochi minuti e ancora Sellaro, con un discesa degna di Bolt sul nostro lato destro, arriva in area e con un bel tocco sotto batte ancora Cordioli. Il CUS soffre un momento di shock, ma non si demoralizza. Passano i minuti, e i padroni di casa riprendono in mano il pallino del gioco, accorciano le distanze con Petrone che, appena schizzato in campo dalla panchina, fa una diagonale eccelsa e chiude a rete sul secondo palo portando il punteggio a fine primo tempo sul 1-2 a favore dei vicentini.

Nella seconda frazione di gara i cussini sono subito protagonisti: provano a creare gioco a faticano. La Virtus si difende molto bene nella sua meta-campo e concede davvero poco ai cussini. Dopo un palo colpito da Manca, la partita si sblocca con l'ingresso di Subotic, che ancora una volta, in 2 minuti sconvolge il gioco, entra, calcia una puntata insidiosa e guadagna un angolo che lui stesso va a battere, consegnando sui piedi di un abilissimo Manca la palla del 2-2. Ma non passa neanche un minuto e il CUS va di nuovo sotto, con un fallo evidente a nostro favore non ravvisato dal direttore di gara. Thiene recupera palla e si porta in area CUS in superiorità numerica, è Minchio che con un gran tiro sigla il 2-3 ospite. Tra parentesi, Thiene che poco prima, in una delle poche sortite offensive della seconda frazione di gara, aveva trovato anche una traversa. Cus si butta in avanti alla ricerca del pareggio che, a questo punto dell'incontro, sarebbe meritato. Il finale è davvero da brividi, mister Campagnola schiera Manca come quinto uomo, ma la prima fase di impostazione è davvero ingiudicabile, con posizionamento confusionario dei ragazzi. Il pari finalmente arriva al 60esimo, da azione di contropiede: Nicolis porta palla e calcia forte in porta, il portiere vicentino respinge sull'accorrente Ditta che insacca il 3-3 che vale un punticino d'oro per l'andamento complessivo della gara. La Virtus Thiene, grazie alle individualità della nuova rosa, potrà indubbiamente recitare un ruolo da protagonista in questo campionato. Ai cussini rimane il rammarico per qualche errore di troppo, ma la testa deve già essere a venerdi, quando si giocherà un derby di alta classifica contro l'Hellas Verona, avversario contro il quale sono sempre uscite fuori sfide tutt'altro che noiose.

Sempre avanti e sempre #FORZAcusVERONA

News Calcio a 5