CUS Hockey: la Zardini dà spettacolo contro i Ghosts

 

Massimo Stevanoni 2E' ripresa a passo di carica la marcia della Zardini Etichette CUS Verona Hockey. Lasciato alle spalle il momento di difficoltà, i gialloblù portano a casa altri tre punti contro i tignosi Ghosts Padova. Per i cussini è la terza vittoria consecutiva: una conferma, soprattutto vista la difficoltà di una gara dall'esito mai scontato. La squadra di Corso la spunta con tanta grinta e concentrazione, e potrebbe portare a casa un risultato più ampio, non fosse per il finale di partita bollente, con diverse espulsioni. Le marcature si aprono con il grandissimo gol di Pernigo, che recupera un passaggio errato, finta sul portiere avversario e insacca. La seconda marcatura la firma Stevanoni, centrando il palo lontano da fermo. Accorciano i padovani, prima dell'intervallo, e la ripresa è una lotta all'ultimo sangue. Di Fabio pentra la porta da lontano, ma i Fantasmi tornano subito sotto in contropiede, e si vedono annullare un gol per una carica su Cavazzana. La Zardini, a quel punto, trova l'allungo con il gol di Carrer e di Crivellari. 

Al 39', davanti alla panchina casalinga, scoppia un animato contrasto, che culmina con l'espulsione di Battistellla, Sabaini, Crivellari e l'allenatore Corso. Padova trova un ultimo accorcio, che comunque non cambia il risultato finale, anzi: è Verona a chiudere in attacco. 

Adesso, la classifica dice 24 punti, e terzo posto, sempre appaiati col Cittadella. I Ghosts, quarti, sono lontani a 13 punti, mentre il secondo posto del Vicenza dista sei punti. 

News Hockey in line