CUS Volley: la squadra maschile vince 3-1 in trasferta

CUSvolleymaschileesordio

Partita entusiasmante, quella di giovedì, per il Cus Verona Volley. Al Palasport di Nogara, i cussini sono protagonisti di una bella rimonta (22-25; 25-20; 25-21; 25-19), che regala una importantissima vittoria in trasferta e, soprattutto, ribadisce il trend visto già dalla prima giornata.L'incontro, alla vigilia, si preannunciava tosto: prima partita fuori casa, tante pressioni, tante incognite sulla squadra ospite. La nuova formazione del CUS, spronata da Stefano Murtas, lotta, rimonta, e infine espugna il Nogara Volley.

La partita non prende subito la piega desiderata, anzi il primo set vede la squadra di casa imporsi con netta superiorità. Secondo set con partenza turbo del CUS Verona Volley, che non si fa intimorire, anzi reagisce come una vera squadra, pur giocando insieme da soli due mesi. Ritrovata l’intesa in campo, le difese e gli appoggi migliorano, di conseguenza il palleggiatore Leonardo Dalle Molle riesce ad oliare gli ingranaggi della squadra. In pochi punti, arriva la rimonta, e sull’onda dell’entusiasmo arriva di conseguenza il sorpasso. Infine, il decisivo 3 a 1, accompagnato da un silenzio sulle tribune che non si sentiva da tempo in casa Nogara.

Miglior giocatore in campo Luca Cavezzan, “lo stratega”, che nei momenti decisivi sa meglio di tutti cosa fare e quando farlo. Diagonali devastanti, pallonetti, e piazzate telecomandate fanno parte del suo repertorio. Non da meno Angel, neo-banda spagnola, appena inserito in squadra. Bene anche Davide Milani, centrale imperioso del Cus Verona Volley, che verso il finale gioca sempre più spensierato, in un susseguirsi di muri e “veloci” senza tregua. Ancora, Antonino Margagliotti, trascinatore della squadra, che riesce ad ammaestrare ogni pallone in mezzo al campo. Giordano Maiocchi, 1 orologio, 3 rintocchi. Bastano 3 dei suoi punti per dare il colpo di grazia ad una difesa ormai rassegnata. Il Cus Verona Volley torna quindi a casa imbattuto, fiero del risultato, ma consapevole del duro lavoro che ancora lo spetta.

News Pallavolo