CNU 2017: from Verona with love, Emilio e Irene, la coppia vincente

emilio irene 

Prima di archiviare i CNU 2017, un bel focus su una coppia speciale, parte della squadra di atletica, che ha onorato i colori del CUS Verona a suon di medaglie. Sono Emilio Perco e Irene Baldessari, coppia nella vita e anche nello sport. Lui doppio oro negli 800 e nei 1500 metri, lei campionessa negli 800 mt, ed entrambi bronzo nella staffetta 4x400. La loro è, prima di tutto, una bellissima storia di vita, in cui lo sport ha fatto da galeotto.

"Ci siamo conosciuti cinque anni fa in ambito sportivo, e finalmente abbiamo spezzato il tabu del vincere insieme. Fino ad ora, succedeva sempre che uno dei due andasse bene e l'altro no. Il 16 giugno, giorno della mia gara dei 1500 metri, era il nostro anniverrsario dei 5 anni, e abbiamo festeggiato con la medaglia. Ora non ci ferma più nessuno. Questi sono stati i miei primi campionati universitari per il CUS Verona, prima ho studiato due anni a Padova e per sei mesi sono stato negli Stati Uniti, in Mississippi. Loro, organizzativamente, sono il top, conciliavo bene studio e sport, ma a livello sportivo non era il paradiso che può sembrare. Ho deciso di tornare a casa, e a Verona ho trovato un'ottima situazione universitaria e sportiva. Mi alleno a Bussolengo con Gianni Ghidini, tecnico della Nazionale,e sono al secondo anno di Scienze Motorie. Conciliare studio e corsa non è facilissimo, gli allenamenti sono bigiornalieri, ma con l'aiuto dei professori me la cavo bene." racconta Emilio, entusiasta per i CNU. "Una delle migliori esperienze vissute a livello scolastico, sia come gruppo che per le competizioni. Mi sono trovato benissimo, spero di far parte di questo gruppo anche l'anno prossimo. I prossimi impegni in calendario sono i campionati Assoluti fra due settimane, a Trieste. Poi, spero di laurearmi alla triennale, e mi piacerebbe intraprendere un percorso nella fisioterapia. Il mio idolo sportivo? Giordano Benedetti, atleta di punta della Nazionale. Lo conosco di persona, ci sentiamo e ci scambiamo delle idee. Pratico atletica da 7 anni, prima ho giocato a basket. Ho cominciato come tutti, a scuola, con le corse campestri e qualche gara, ma all'inizio non mi piaceva proprio. La mia prima gara fu un lancio del martello, poi sono venuti disco e giavellotto. Piano piano ho cambiato idea, non so cosa sia successo ma ho cominciato a correre, ho cominciato a vincere e sono ancora qua".

Agli Assoluti ci sarà anche Irene Baldessari, che stavolta è sicura: lei e Emilio si porteranno fortuna. "Sono soddisfatta per il titolo CNU, in un campionato universitario contava il titolo, ed è stata una delle prime gare dell'anno, perchè ho avuto qualche problema. Certo, non sono proprio soddisfatta del tempo, ma le condizioni climatiche, con caldo, sole e vento, non erano ideali. Sono molto felice anche per la staffetta, visto che abbiamo avuto qualche defezione in squadra. E' stato bello perchè non eravamo mai riusciti a prenderci soddisfazioni insieme, ma finalmente il tabu è sfatato".

News Eventi