Domenica, 21 Febbraio 2021 12:55

CUS Hockey: salvezza e quinto posto matematico!

salvezza hockey

Obiettivo di stagione raggiunto con largo anticipo per il Cus Verona Hockey, che la spunta nella corsa a tre con Asiago e Torino per l'accesso diretto al Master Round, e quindi ai playoff, scongiurando matematicamente l'ipotesi retrocessione. Nonostante tutte le tre le contendenti siano state sconfitte, a spuntarla è proprio Verona, che forte del punto in più raccimolato in classifica è riuscito nell’impresa.

 

Contro padova, al Palavesani, le cose non sono semplici: i ragazzi di Alessandro Corso fanno capire da subito che sono disposti ad ogni costo a cercare i tre punti,  e già da inizio gara mettono più di una volta in difficoltà i patavini (senza riuscire a sfruttare due powerplay) che però in contropiede riescono a beffare la difesa gialloblù, portandosi inaspettatamente in vantaggio. Nonostante la rete subita, la partita non cambia, e la reazione degli scaligeri al gol è tutt’altro che timida. Il CUS Verona inizia a macinare nuovamente gioco, ed azione dopo azione arriva al pareggio con l’ex Marco Raccanelli all’ inizio del secondo tempo.

 

Il copione resta lo stesso, a  7.05 dalla fine però, un tiro di Francon fredda il portiere scaligero, ciò nonostante i ragazzi di Corso continuano a spingere e pressare l’avversario, in cerca del più che meritato pareggio, che però non arriva.

 

Ma a fare festeggiare i veronesi arrivano i risultati dagli altri campi: è quinto posto matematico. Si chiude così la regular season, con un risultato sorprendente per i nostri ragazzi, che pur partendo da sfavoriti sono riusciti in un’impresa a dir poco strabiliante. Nel Master Round ed ai Playoff i ragazzi incontreranno squadre sicuramente più titolate. La priorità sarà quella di dare sempre il massimo e di prepararsi al meglio, anche per i futuri impegni di Coppa Italia.

 

Con un messaggio a fine gara, la sezione ha ringraziato gli artefici di questo grande risultato:

"A partire da Coach Alessandro Corso che, ritornato questa stagione sulla panchina gialloblù, ha saputo guidare la truppa scaligera in maniera perfetta, riportando l’ordine, la fiducia e la tattica che era mancata la scorsa stagione. Altro punto di forza è stato sicuramente l’innesto a roster di Ingemar Gruber, che fin da subito a messo a disposizione di tutti il proprio bagaglio di esperienza, portando inoltre un incredibile entusiasmo in spogliatoio, di cui è diventato subito un leader. Oltre ad “Inge” da ricordare l’ingresso in squadra anche del giovanissimo portiere Stefano Bortoli che per questa stagione ha accettato di fare il pendolare, dando il suo prezioso contributo in più di un’occasione. Altro ringraziamento speciale va alla Dirigenza del CUS Verona, che ha sempre supportato in maniera egregia il nostro progetto ed infine un enorme grazie a loro, i ragazzi (che sono stati la vera forza di questo progetto, accettando a testa bassa di mettersi duramente al lavoro per cercare di raggiungere un risultato davvero difficile ed hanno lottato tutti senza se e senza ma, dal capitano a quelli che hanno trovato meno spazio, ma che all’interno dello spogliatoio sono comunque stati una grande risorsa per tutti) i Dirigenti del settore hockey (sempre presenti e veri e propri motivatori per i ragazzi) ed i collaboratori. Grazie a tutti per averci regalato questo piccolo sogno che solo qualche mese fa pareva un’utopia. Dai Ragazzi!"

News Hockey in line