CUS Kendo: campionati italiani Juniores e Giovani

kendoaprile

Nel weekend del 22 e 23 aprile u.s. si è tenuto il raduno giovanissimi e juniores cik a Barga (LU) : in passato solitamente i due eventi avevano date differenti, ma visto il crescente numero di giovani praticanti e l'aumentare del loro livello, la Confederazione Italiana Kendo ha dedicato a questa categoria un week end di sviluppo tecnico ed esperienza di gare.

Ovviamente il Cus Verona era presente in maniera massiccia risultando la società con il maggior numero di partecipanti tra tutte le categorie.
Pietro Comparotto, Mosè Bertoni e Federico Pighi rappresentavano il Cus nella categoria U11;  Emma Lonardo,  Gaia Bertagnolli e Matteo Bertaiola difendevano i colori cussini nella categoria U15 mentre SaraPeraro, Elia Perso e Andrea Fainelli combattevano nella categoria juniores.
 
Da sempre la società veronese ha vissuto le esperienze giovanili da protagonista vantando qualità tecniche e numerosi partecipanti: anche in questa occasione non sono mancate le soddisfazioni con Elia Peraro capace di un fantastico terzo posto grazie ad un incontro da incorniciare ai quarti di finale contro il neo selezionato azzurro per i prossimi Campionati Europei Alessio Carubbi di El Kitayama Reggio Emilia. Ci sono voluti i tempi supplementari per trovare uno spunto decisivo che è valso il passaggio del turno al portacolori cussino.
 
La sorella, Sara Peraro,  conferma il suo brillante percorso in questa disciplina. Appena premiata atleta dell'anno Cus la scorsa settimana, non si accontenta e subito, alla sua prima apparizione ai campionati juniores,  elimina  avversari più grandi e di esperienza brillando per la qualità del suo Kendo e la pulizia dei suoi punti. Si arrende solo ai quarti contro Fabio Bussi, astro nascente del Kendo italiano già campione europeo a squadre nel 2016 e vincitore poi del Campionato Juniores. La prestazione di Sara vale però meritatamente il fighting spirit riconosciuto gli dalla commissione arbitrale di giornata. 
 
Purtroppo non arrivano medaglie dalle categorie U15 e U11 nonostante le ottime prestazioni dei giovani Kendo veronesi, ma i due giorni, attraverso il grande impegno e la splendIda aggregazione creatasi, regalano emozioni a piccoli e grandi e questo è il più grande premio da portare a casa dopo una trasferta all'insegna dello sport. 
 
Adesso i motori non fanno in tempo a raffreddare perché giovedì 27 maggio si parte per Gent (Belgio) dove Matteo Bertola rappresenterà il Cus Verona al torneo internazionale giovanile Kojika. Appuntamento davvero entusiasmante con oltre 220 partecipanti.

News Kendo