CUS Kendo: gran fine settimana, ricco di ottimi risultati

 pezzoricciuti

Nel week end 5 e 6 marzo u.s. si sono disputati a Varese i Campionati italiani di Kendo cik 2017.

La squadra cussina partiva con grande motivazione sebbene non fosse testa di serie poiché uscita ai quarti di finale lo scorso anno a Messina ma, nonostante il cambio generazionale degli ultimi anni, il CUS Verona è sempre una delle "squadre da battere".

Il sabato si sono disputate le gare individuali che hanno visto protagonisti per gli individuali Stefano Meruzzi, Francesco Cerantola, Giacomo Pezzo della categoria maschile Dan, e Serena Ricciuti per la categoria Dan femminile.

Meruzzi e Cerantola al primo campionato individuale si sono giocati bene le proprie chance ma la tensione ha condizionato la loro prova impedendo loro di passare il girone eliminatorio.

Grande prova per Giacomo Pezzo che ha disputato una gara in crescendo sconfiggendo campioni internazionali ed arrendendosi poi in semifinale al campione italiano 2017 Dario Baeli del Kendo Franciacorta in seguito ad un incontro concitato ma molto equilibrato.

Campionessa italiana la nostra Serena Ricciuti che ha dominato il torneo individuale femminile vincendo tutti gli incontri.. Solida psicologicamente, caratterialmente agguerrita e tecnicamente evoluta sembra non avere vere rivali in questa era.

Domenica si sono disputate le gare a squadre e il CUS Verona ha affrontato un girone eliminatorio impegnativo presentando in squadra gli stessi atleti che hanno partecipato alle gare individuali affiancati da due giovani talenti veronesi: Elia Peraro di soli 17 anni, Andrea Fainelli e il capitano tornato alle gare dopo quasi due anni di pausa Christian Filippi.

La squadra ha coniugato un grande mix di esperienza, qualità tecnica e giovani promesse;  il CUS Verona si attesta infatti primo nel girone nonostante le forti avversari del Kodokan Alessandria, Circolo Scherma Savona e Jofukan Firenze.

Il cammino prosegue molto bene fino alle semifinali contro il Kumanokai Catania. La sfida è come sempre emozionante e combattuta e solo un punto all' utimo incontro dei 5 previsti sancisce purtroppo la resa cussina.

A testa alta si veste di bronzo la giornata di questa gruppo che avendo il coraggio di cambiare ed evolversi nel tempo trova sempre un equilibrio vincente nelle proprie prestazioni. Kodokan Alessandria squadra campione italiana 2017, Kumanokai Catania seconda e Doshinken Alessandria terza a parimerito con Verona.

Ora il prossimo bimestre presenta già mete importanti: esami fino al secondo dan, campionati italiani giovanili e campionati italiani kyu (sotto le cinture nere). Il tutto condito da un paio di trasferte all'estero in Belgio e Ungheria.

Insomma una stagione avvincente che non concede tregua per i samurai del CUS!

News Kendo